Travel with love

Viaggiare in modo responsabile, sostenendo le economie e le attività locali

Esplorare nuovi luoghi e goderci il meritato relax in località esotiche o in destinazioni a due passi da casa ci permette di diventare parte di qualcosa di più grande. Continua a leggere questo articolo per capire perché il settore turistico non è solo sinonimo di vacanza, ma anche una vera e propria risorsa per le economie locali. 

Come possiamo entrare in contatto con le culture locali, contribuire allo sviluppo economico, creare opportunità di lavoro e sostenere le imprese del territorio? Semplice: diventando cittadini del mondo e facendo ciò che amiamo di più, ovvero viaggiare!

Turismo e sviluppo locale: sostenere l'economia, vacanza dopo vacanza

Il fine ultimo di un viaggio dovrebbe essere quello di entrare in contatto con le persone del posto. Quando scegliamo di soggiornare, mangiare e fare acquisti localmente, non siamo più dei semplici visitatori, ma dei sostenitori attivi dell'economia del luogo. 

I viaggi e il turismo svolgono un ruolo cruciale nel migliorare la vita di milioni di persone in tutto il mondo. Negli ultimi nove anni, questo settore è cresciuto più dell'economia globale e ha contribuito in modo significativo al benessere degli individui e delle loro comunità.

Tra il 2011 e il 2019, la crescita pro capite del PIL nel settore turistico e dei viaggi a livello globale ha superato quella dell'economia complessiva, con una media annua del 2,9% rispetto all'1,7%. In altre parole, questo settore può migliorare la qualità della vita e il reddito delle persone più velocemente dell'economia in generale. Tuttavia, può anche arrecare danni se gestito in modo squilibrato e senza tenere conto dell'ambiente e delle culture locali.

Il Sud-Est asiatico ha registrato il tasso di crescita annuo più rapido, pari addirittura al 6,7%, dato che ha superato quello dell'economia complessiva della regione, pari al 3,7%. Allo stesso modo, il Medio Oriente ha registrato una crescita del 3%, che è in netto contrasto con quella modesta dell'economia regionale, pari allo 0,3%.

In sostanza, questo incremento è determinato dalla voglia di esplorazione di nuovi luoghi: il turismo sostenibile è infatti una forza dinamica che alimenta la crescita economica e svolge un ruolo cruciale nel migliorare le condizioni di vita degli individui e delle rispettive comunità. [1] Non si tratta di un fenomeno speciale, di nicchia, ma è l'obiettivo che il turismo in generale dovrebbe perseguire. Per far sì che tutto ciò funzioni a lungo termine, è necessario trovare il giusto equilibrio tra ambiente, economia e aspetti socio-culturali del turismo. [2]

Tesori nascosti

Ogni mercatino dell'artigianato, ristorante a conduzione familiare e alloggio accogliente è un tassello del puzzle economico locale. Immergendoci in questi tesori nascosti, diventiamo attori fondamentali nella conservazione delle culture e del patrimonio locale. È una situazione vantaggiosa per tutti: noi turisti viviamo un'esperienza autentica, mentre le comunità locali ricevono il supporto di cui hanno bisogno.

Ogni hotel, agenzia turistica o negozio di artigianato può essere considerato come un potenziale creatore di posti di lavoro. Non è solo una questione di numeri: queste opportunità si traducono in storie di persone del luogo che realizzano i loro sogni e trovano i loro mezzi di sostentamento. Le nostre scelte di viaggio catalizzano lo sviluppo economico, trasformando le destinazioni in centri vivaci.

La nostra decisione di vivere un'esperienza di turismo comunitario non è soltanto una scelta di viaggio, ma un investimento. Il turismo rafforza le comunità locali, suscitando un senso di orgoglio per la cultura e il patrimonio, e può stimolare l'economia. Ciò è accaduto in Portogallo, dove per otto anni consecutivi le entrate legate al turismo sono cresciute più velocemente dell'economia, registrando un aumento di circa il 20% e un impatto diretto del 7,8% sul PIL [3], mentre in Francia, l'importo totale dei consumi turistici interni rappresenta circa il 7,5% del PIL [4].

Esperienze diverse, impatto diversificato

Gli impatti socio culturali del turismo sulle comunità locali sono positivi e creano un effetto a catena che va ben oltre il viaggio in sé. Turismo non è solo sinonimo di meta da esplorare, ma anche di creazione di opportunità per ciascun individuo e valorizzazione dei gruppi più vulnerabili, come le minoranze, i giovani e le donne. [5]

Il turismo vanta un numero di dipendenti donne quasi doppio rispetto agli altri settori e impiega una quota di giovani superiore a quella dell'economia in generale. È come un generatore di cambiamenti positivi, che fa la differenza nelle varie vite e comunità.

Il nostro consiglio: bevi il tuo meritato caffè mattutino in una caffetteria indipendente anziché nella solita catena di bar che puoi trovare in tutto il mondo. Cerca di sostenere le attività locali indipendenti all'estero.

Un nuovo modo di viaggiare

Turismo e sviluppo sostenibile non sono semplici appellativi: si tratta piuttosto di un lavoro di squadra in cui ognuno fa la sua parte. Sono processi in continua evoluzione che permettono di preservare la bellezza delle destinazioni per noi e per le generazioni future.

Il turismo non dev'essere fine a se stesso, ma volto a fare la differenza. Ogni viaggio ha il potere di sostenere le economie, preservare le culture e creare ricordi duraturi. Quindi, quando pianifichiamo la prossima avventura, non limitiamoci a pensare alle attrazioni da visitare: consideriamo l'impatto del turismo sull'economia e sulla comunità locale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai offerte esclusive e le nostre migliori proposte.

In più, imperdibili consigli di viaggio, per trovare sempre nuove mete.