Travel with love

Viaggiare in modo più consapevole, evitando l’overtourism

Ogni volta che organizziamo una meritata vacanza, sogniamo destinazioni idilliache, come le paradisiache spiagge di sabbia bianca della Polinesia, i paesaggi innevati e incontaminati delle Alpi svizzere o la Torre Eiffel a Parigi. Tuttavia, a fronte di un numero di viaggiatori sempre più elevato, dobbiamo abituarci ad alcuni inconvenienti, come spiagge sovraffollate, lunghe code agli impianti di risalita e città prese d'assalto.

Continua a leggere per scoprire il profondo impatto che il turismo produce sulle economie locali e i nostri migliori suggerimenti e consigli per evitare l’overtourism senza rinunciare alla vacanza dei sogni.

Overturismo: quando viaggiare ha un impatto (negativo) sulla destinazione scelta

Negli ultimi decenni il turismo è cresciuto in modo esponenziale a livello globale, grazie a soluzioni di viaggio sempre più economiche. Tra il 2000 e il 2018, le spese legate ai viaggi a livello mondiale sono triplicate, passando da 495 miliardi a 1,5 bilioni di dollari. [1]

Se da un lato il turismo ha il merito di generare cambiamenti positivi, dall'altro questa crescita rapida o mal pianificata può causare diversi problemi. Un numero eccessivo di turisti e di strutture ricettive può nuocere ai siti naturali e storici, ai monumenti, ai paesaggi e agli spazi comuni.

Questi danni possono far perdere alle destinazioni la loro identità e autenticità. Inoltre, possono avere un impatto sull'esperienza di viaggio, sull'ambiente e sulle comunità locali che dipendono dal turismo.

Questi effetti sono evidenti non solo in destinazioni esotiche come la barriera corallina in Australia, che si sta sbiancando a causa dell'inquinamento, ma anche in città come Venezia, dove i residenti hanno chiesto di vietare il transito delle navi da crociera, esponendo striscioni di protesta alle finestre. Di conseguenza, dal 2021 le grandi navi da crociera non possono più accedere al canale della Giudecca, che resta riservato esclusivamente ai vaporetti passeggeri e alle navi merci più piccole. Questa nuova disposizione ha permesso di preservare l'ambiente marino, i pittoreschi ormeggi storici e la qualità della vita dei veneziani. [2]

Soluzioni alternative all'overturismo

Negli ultimi anni, i resoconti degli osservatori turistici dei paesi europei hanno evidenziato come l'overtourism di massa abbia effetti negativi in molte città, nonché un alto impatto ambientale. 

Un esempio è Barcellona, che figura tra le prime cinque destinazioni scelte dagli italiani e dai francesi nel 2023 [3]. Nel 2022, la città ha raddoppiato il numero di turisti rispetto al 2021, totalizzando oltre 23 milioni di visitatori all'anno, con un conseguente aumento dei livelli di inquinamento acustico e atmosferico, causato principalmente da aerei e navi da crociera [4]. 

Ciò significa che dovremmo rinunciare a viaggiare in Europa? Niente affatto, visto che possiamo scegliere anche destinazioni meno gettonate, ma dai paesaggi altrettanto spettacolari.

Il nostro consiglio: visita i Paesi Baschi, tra i luoghi più incredibili dell'intera Spagna. Questa comunità autonoma è intrisa di cultura locale e vanta ottimi piatti regionali e splendide città costiere come San Sebastián.

Viaggi non convenzionali

Viaggiare non significa spuntare i luoghi visitati da una lista. Piuttosto, perché non provi ad andare al mare in una destinazione meno famosa o a viaggiare al di fuori dell'alta stagione?

Itinerari alternativi e destagionalizzazione dei flussi turistici

Che ne dici di partire all'avventura? Invece di limitarti a visitare i luoghi più famosi, allontanati dalle solite rotte turistiche ed esplora le attrazioni meno conosciute. La parola chiave è destagionalizzazione turistica!

Non solo vivrai un'esperienza più intima, ma darai anche un po' di respiro ai luoghi presi regolarmente d'assalto.

Scegliere l'opzione più inaspettata dipende dalla destinazione e dal periodo. Immagina la Torre Eiffel senza la moltitudine di bastoni per selfie. Come spesso accade per i viaggi, il tempismo è fondamentale! Cerca di visitare le attrazioni più famose in bassa stagione per evitare le folle e approfittare di tariffe scontate o eventi speciali, oppure controlla in anticipo gli orari di punta per evitarli. Stando al nostro resoconto Travel Horizon del 2024, settembre e ottobre sono i mesi migliori per le offerte e le prenotazioni last minute [3].

Il nostro consiglio: anche se alcune destinazioni sono interessanti solo in periodi dell'anno ben precisi, ce ne sono altre che sono incantevoli tutto l'anno!

Rispetto delle usanze locali e dell'ambiente

Per essere dei "viaggiatori cool", è fondamentale rispettare la cultura locale e l'ambiente. Ipotizziamo di stare prenotando un fine settimana lungo in una città europea, ad esempio Lisbona. Non vediamo l'ora di immergerci nella sua vivace atmosfera salendo al castello e  passeggiando per l'Alfama. Ma come possiamo diventare turisti responsabili?

Beh, ad esempio possiamo optare per soluzioni di trasporto sostenibili, come i mezzi pubblici e la bicicletta, oppure muoverci a piedi. In questo modo, non solo riduciamo la nostra impronta di carbonio, ma anche l'affollamento nelle località turistiche, spesso intasate dalle auto a noleggio.

Il nostro consiglio: prediligi le attività commerciali locali, prendi i mezzi pubblici e visita le attrazioni in orari non di punta. In questo modo, riceverai suggerimenti preziosi dalle persone del luogo sui tesori nascosti da scoprire.

Il nostro consiglio: prediligi le attività commerciali locali, prendi i mezzi pubblici e visita le attrazioni in orari non di punta. In questo modo, riceverai suggerimenti preziosi dalle persone del luogo sui tesori nascosti da scoprire.

A volte, le esperienze migliori sono quelle legate alla visita di luoghi inaspettati o a decisioni spontanee, che prendiamo quando siamo pronti ad adattare i nostri piani e a lasciarci trasportare dagli eventi. Il sovraffollamento turistico potrebbe addirittura rovinarci le vacanze, ma non dobbiamo necessariamente accettare che vada così. In quanto community di appassionati di viaggi, possiamo dare un nuovo volto al settore del turismo, decisione dopo decisione: insieme, abbiamo l'opportunità di osservare il mondo e impegnarci a migliorarlo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai offerte esclusive e le nostre migliori proposte.

In più, imperdibili consigli di viaggio, per trovare sempre nuove mete.