Il tuo weekend a Varsavia

Volo + Hotel Varsavia

La città di Varsavia rappresenta non solo il centro economico della Polonia, ma anche quello culturale. Prima di essere distrutta dai bombardamenti avvenuti nel corso della Seconda Guerra Mondiale, era conosciuta come "Parigi del Nord". Grazie ad un'opera di ricostruzione che ha condotto ad una vera e propria rinascita, Varsavia è oggi tornata all'antico splendore.

Le nostre migliori offerte Volo + Hotel a Varsavia

Weekend a Varsavia: la Città Vecchia

Visitando Varsavia nel weekend potraii effettuare acquisti in uno dei variopinti mercatini dedicati all'artigianato locale, ma anche trascorrere qualche ora ad ammirare i capolavori esposti nelle gallerie d'arte. Le opere architettoniche della Città Vecchia, i musei e la Strada Reale rappresentano altri appuntamenti imperdibili.

Arrivati a Varsavia, è possibile iniziare la visita dalla città vecchia, conosciuta anche come "Stare Miastro". In piazza del mercato si trovano i palazzi dipinti, che aggiungono ancora più fascino al centro di Varsavia. Un monumento presente nella piazza, molto apprezzato dai turisti, è rappresentato dalla colonna di Sigismondo III Vasa, dedicato al sovrano che proclamò la città nuova capitale della Polonia in luogo di Cracovia.

Castelli, luoghi di culto e giardini

L'edificio più conosciuto è il Castello Reale, che si erge sulla Strada Reale. Tale via raggiunge i 4 chilometri di lunghezza, e collega la città vecchia con altri due simboli di Varsavia: il palazzo del Belvedere e il parco di Łazienki Królewskie. Quest'ultimo, noto come parco dei Bagni Reali, costituisce il parco di maggiori dimensioni della città (si estende per 74 ettari) e, al contempo, quello più suggestivo. Sempre agli amanti della natura e degli spazi verdi è consigliata una visita al Giardino Sassone, all'interno del quale si trovano 21 statue rappresentanti le "virtù" e le "muse". Varcando i cancelli del giardino si passerà davanti al Monumento al Milite ignoto, noto anche per il cambio della guardia. 

Proseguendo lungo la Strada Reale si susseguono luoghi di culto, come la Chiesa della Santa Croce, e palazzi residenziali, molti dei quali ospitanti uffici pubblici. Tra questi ultimi è possibile citare il Pałac Kazimierzowski, sede dell'Università Pubblica di Varsavia. Altro edificio imperdibile è il Castello di Wilanow, la cui unicità è legata alla presenza di diversi stili architettonici (evidente, tra gli altri, è l'omaggio al barocco italiano), e a quella di un giardino francese particolarmente sontuoso.

Dai musei al ghetto ebraico

Chi sceglie di trascorrere un weekend a Varsavia nei mesi estivi potrà godere di numerosi concerti e di spettacoli teatrali all'aperto. Optando per una visita al Neon Muzem, inaugurato nel 2005, si potranno ammirare decine di insegne luminose provenienti da alcuni locali mitici. Quella proposta rappresenta la raccolta di neon più grande dell'intero territorio europeo. Infine, un weekend a Varsavia è l'occasione giusta per recarsi nell'ex ghetto ebraico. Tale zona della città è stata ricostruita, e propone ai visitatori il Jewish Historical Institute, un centro educativo basato sulla cultura ebraica. Da non perdere anche il Monumento agli Eroi del Ghetto e al cimitero ebraico.

Seguici su